Flora e fauna

Caratteristiche. Il corpo è ovale e compresso ai lati, il profilo è leggermente convesso. La bocca è obliqua e dà all'animale un'espres-sione eternamente scontenta. Le mascelle sono uguali ed ognuna ha diverse file di denti, che sono inci-sivi nella parte frontale e aguzzi e conici ai lati. Nella parte anteriore di entrambe le mascelle sono presenti quattro file di piccoli denti granulari. Il colore è argenteo con strisce longitudinali evanescenti, punteggiate di scuro. Una macchia nera orlata di bianco è ben visibile sul peduncolo caudale. Può arriva-re a una lunghezza di trenta centimetri e a sette-ottocento grammi di peso. Si riproduce nella tarda primavera e le larve rimangono nel plancton fino a estate inoltrata. Si nutre prevalentemente di erbe, ma non disdegna neppure piccoli animali che vivono sul fondo e rifiuti organici.

Caratteristiche: Il corpo è affusolato più alto sul dorso e la testa si presenta allungata e appiattita superiormente. L'occhio è circolare e non troppo grande, considerando che è un abitante delle buie acque profonde. La bocca del nasello è molto grande con mandibola prominente ed entrambe le mascelle sono armate di due o tre file di denti molto aguzzi. Le pinne dorsali sono due; la prima è triangolare e abbastanza piccola, distanziata dalla seconda che si presenta più allungata come anche la pinna anale.

Caratteristiche. È un serpentone dal corpo lungo e robusto. Le mascelle sono sottili ma potenti e si estendono oltre l'occhio, che è piccolo e circolare. 1 denti sono lunghi e acuminati. La pinna dorsale, molto bassa, si estende dal capo alla caudale alla ventrale, senza interruzioni. La pinna pettorale è assente. L'apertura branchiale è piccola e rotonda. La pelle e liscia e senza scaglie, ricoperta di muco.

Caratteristiche. Nelle nostre acque vi sono almeno cinque specie diverse di muggini, tutte hanno in comune un corpo robusto e di forma allungata, il quale è rivestito da squame piuttosto grandi. La bocca è piccola e fragile; e non possiede veri denti, ma delle piccole formazioni dentiformi. Il dorso porta due pinne, di cui la prima è sorretta da raggi spiniforini e la seconda da raggi molli. La pinna caudale è bilobata e incisa posteriormente, l'anale è posta al di sotto della seconda dorsale e le ventrali sono inserite in posizione toracica, quasi al di sotto delle robuste pinne pettorali. La colorazione è mimetica, infatti il dorso è di un bel grigio piombo, i fianchi sono argentei con delle strisce longitudinali brune e infine il ventre è bianco. Le specie sono classificabili in: il muggine vero o cefalo comune, il cefalo dorato, la cefalo lambrone, la cefalo verzelata e in fine il cefalo bosega. Tra tutte le specie il cefalo comune e quella più difficile da catturare.

Caratteristiche. È un bel pesciotto, molto elegante e signorile. Il corpo è lungo e compresso lateralmente, il profilo è abbastanza alto e arrotondato. Le mascelle, più robuste nella parte anteriore che in quella posteriore, sono piuttosto basse rispetto al capo, che invece è alto ed evidente. Le labbra sono carnose e i denti sono disposti in diverse file: sottili e grandi quelli esterni, più piccoli e larghi quelli interni.  La pinna dorsale è una sola, dotata di robusti raggi spinosi nella parte anteriore e di raggi molli nella parte posteriore. Il colore di fondo è argenteo, ma sei bande verticali scure molto evidenziate solcano il corpo alternandosi a un uguale numero di bande più strette.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione Cookie dell'informativa sul trattamento dati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.